Poco Crazy contro Vizzolo!

Poco Crazy contro Vizzolo!

Crazy Volley – New Volley Vizzolo 0-3 (14-25, 14-25, 17-25)

Crazy Volley: Andreola 1, Oldrati 3, Abate, Spizuoco 4, Battaglia 6, Colombo 3, Matordes (L). Chitoni 1, Nizzero, Polidoro n.e. All. Arienti, Vice All. Liguori, TM Oldrati.

Al PalaCrazy scontro tra prima e seconda della classe tra Vizzolo e neroarancio, reduci da un bellissimo periodo.
Le premesse sono quelle di una bella partita, anche se le insidie sono molte, vista la fisicità degli ospiti.
Nella gara di andata infatti i “lodigiani” avevano liquidato i giovanissimi neroarancio in poco meno di un’ora.
Nel riscaldamento si ferma Polidoro, pertanto coach Arienti deve correggere la sua consueta formazione che vede la diagonale Andreola-Spizuoco, in banda Battaglia e Oldrati, al centro Colombo e Abate, all’esordio in sestetto, libero Matordes.

Il pronti e via non è brillante per i rozzanesi che subiscono in ricezione, ma soprattutto la fisicità del centrale ospite che scava da solo un solco di sette punti.
Arienti è costretto a chiamare time-out, ma i ragazzi sembrano incapaci di reagire alla situazione.
Poco positiva la ricezione, difficoltosa la costruizione di gioco.
Solo il buon turno al servizio di Battaglia permette ai neroarancio di rendere meno pesante un parziale che ha visto Vizzolo dominare dal punto di vista fisico.

Nella seconda frazione dentro Chitoni per Abate, ma la musica non cambia, sebbene qualcosa in più a livello di gioco si veda.
Il Crazy resta a contatto fino al 9-9, grazie anche agli ottimi colpi di Spizuoco, forse uno dei pochissimi a disputare una gara costante nei fondamentali.
Il Vizzolo scappa e chiude ancora il set.

Nel terzo set dentro Nizzero al centro, il Crazy sembra scuotersi dal torpore portandosi anche in vantaggio 3-1, ma poi Vizzolo recupera e si va avanti sul punto a punto, fino al 14-14.
Tre errori dei rozzanesi lanciano gli ospiti.
Serve a poco il time-out dalla panchina, anche perché si chiude con l’ennesimo attacco al centro dei lodigiani con conquistano primato del girone, quasi matematico.
Per i neroarancio brutta prova dal punto di vista mentale.

Al termine della sfida il commento di coach Arienti: “Sono dispiaciuto più per l’atteggiamento messo in campo che per il risultato.
Sicuramente oggi abbiamo fatto un passo indietro su questo punto di vista.
Chiaramente rispetto alla gara di andata abbiamo migliorato i punteggi, ma nell’ultimo periodo avevamo cominciato a regire meglio alle difficoltà soprattutto di disparità fisica con la tecnica.
Oggi in pochi si salvano, spero che questa sconfitta ci permetta di crescere, dovendo imparare a compensare il nostro ritardo fisico con altre doti.
Ora dobbiamo proseguire non demoralizzandoci troppo, anche perché la stagione è positiva e ovviamente abbiamo tanti obiettivi davanti, uno dei quali il 3×3 Under 13.
Proseguiremo gli allenamenti per tutto dicembre per trovarci carichi per gennaio e l’anno nuovo.
Volevo augurare a tutti i tifosi un buon Natale e felice anno nuovo!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *