Missione compiuta: Top 8 regionali!

Missione compiuta: Top 8 regionali!

Crazy Volley – ODB 82 Paderno 3-1 (25-20, 27-29, 25-21, 28-18)

Crazy Volley: Vaini 15, Di Benedetto 3, Romanò 6, Ricci 2, Punzi 19, Guzzo 6, Graziuso (L). Guerrini 4, Di Loreto 9, Papale 1, Bozzi, Campi 2. All. Arienti, TM Campi.

Missione compiuta per la Seconda Divisione che doveva conquistare un set per accedere alle Top 8 regionali PGS, forte del 3-0 conquistato a Paderno.
Coach Arienti non vuole concedere vantaggi ai bellicosi (sportivamente parlando) ospiti e schiera la diagonale Di Benedetto-Punzi, in banda Romanò e Guzzo, al centro Vaini, Ricci, libero “Spiderman” Graziuso.

La partenza nel primo set è scoppiettante con i rozzanesi che spingono subito forte (10-5), Punzi subito smarcato dalla regia di Di Benedetto.
Gli ospiti sono costretti a subire i colpi, salvo poi accorciare con due murate (17-15), time-out dalla panchina che fa ripartire i nostri ragazzi che si ritrovano a spingere forte con un buon attacco di Ricci.
Il Crazy gioca bene, Graziuso si esibisce in un salvataggio nella metà campo ospite che regala applausi.
Il finale è un errore al servizio ospite, dopo il secondo time-out giocato da coach Arienti, finisce qui la partita vera e iniziano i set che valgono per lo spettacolo per il pubblico e minuti in campo per chi ha giocato meno e per i giovani.

Nel secondo set dentro Guerrini e Di Loreto, Punzi, provato in banda con Romanò, al centro dentro Bozzi per Ricci.
Gli ospiti si portano avanti (5-11) con i rozzanesi che però rientrano piano piano in partita.
Può fare il suo esordio in campo Papale, che spazzata via l’emozione si fa trovare pronto in seconda linea.
Il Crazy trova il pari con Di Loreto (19-19), poi Arienti sulla P3 rozzanese usa il doppio cambio con Di Benedetto e Campi.
Si gioca punto a punto fino al finale, dove un nastro regala il set a Paderno.

Nel terzo set è confermato in campo il giovane Papale a fare coppia con Guzzo.
La gara dei neroarancio è molto positiva, Guerrini inizia a trovarsi molto bene con Vaini, che diventa imprendibile in attacco e alza una bella barriera a muro (12-7).
C’è gloria anche per Papale che realizza il suo primo punto nelle squadre senior (paste per lui) e i neroarancio continuano a macinare gioco.
La chiude Guzzo e Crazy avanti 2-1.

Quarta frazione con dentro Campi al centro per Bozzi, rientra Punzi per Di Loreto, in diagonale con Guerrini.
Alte percentuali in ricezione del giovane Papale, giocatore completamente trasformato rispetto a quando gioca nella sua categoria.
Il Crazy spinge forte, Punzi è un martello (15-9), gli ospiti presto mollano il colpo.
Arienti si gioca il cambio in diagonale sulle P3, con Di Loreto che realizza un altro punto.
Nel finale arriva muro di Campi, ma manco a dirlo è un super Lele Vaini a consegnare la vittoria del set e della gara.

Bella vittoria per i neroarancio che fa morale e gruppo visto che tutti i ragazzi hanno contribuito alla vittoria, bene anche i giovani, ora l’accesso alle Top 8 PGS, senza dimenticare il campionato di Seconda Divisione.
Al termine della sfida le dichiarazioni di coach Arienti: “Avevamo l’obbligo di vincere il primo set per chiudere il discorso qualificazione.
Sapevamo che loro, buona squadra ancora imbattuta in FIPAV, sarebbero arrivati qui con l’obiettivo di vincere.
I ragazzi sono stati molto bravi e questa voglia di vincere e di imporre ritmo è importante.
In questo modo anche i giovani e chi ha giocato meno ha avuto la possibilità di entrare in partita, disputando una buona gara.
Ora dobbiamo concentrarci sui prossimi impegni che saranno tanti e ravvicinati”.
Protagonista e MVP della gara Lele Vaini: “Sono molto soddisfatto di questa vittoria.
Nonostante il netto 3 a 0 conquistato nella gara di andata, non ci siamo seduti sugli allori e abbiamo vinto immediatamente il primo set di questa partita, guadagnando matematicamente l’accesso alla fase successiva del torneo PGS.
Ciononostante, quello che più mi è piaciuto della gara è stato il livello di attenzione che abbiamo dimostrato nei set successivi, quando il coach ha fatto “ruotare” tutti i giocatori, dando spazio a chi gioca meno e mettendo in campo due dei giovani dell’Under 18: la squadra si è dimostrata coesa e ciascuno ha dato il proprio contributo per il conseguimento del risultato finale, consegnato agli annali del Crazy con una foto in stile #JonnyFace!
Ora, assieme alle partite del campionato FIPAV, ci aspetta la seconda fase a gironi del torneo PGS: il doppio impegno non ci spaventa anzi, abbiamo ambizioni elevate e sappiamo di avere le potenzialità per fare più che bene in entrambe le competizioni e se verrete al PalaCrazy a tifare per noi assieme ai Crazymaniaci ne avrete la conferma! Vi aspetto!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *