La ASD Crazy Volley Milano viene istituita il giorno 11 settembre 2006, raccogliendo l’eredità di due squadre: la sezione maschile della Pallavolo S. Anna Milano e la GdP Volley Milano.

 

Il primo decennale

 

Il neonato Crazy Volley si ai nastri di partenza nel campionato regionale FIPAV di serie D ottenendo a fine stagione una meritata promozione.
Nella stagione successiva la formazione conquista un’importante salvezza nel campionato di serie C per poi retrocedere l’anno seguente.
Alla prima squadra viene affiancata una seconda formazione maschile che milita nel campionato provinciale di Terza Divisione ottenendo la promozione nella categoria superiore.

Nel 2009 il Crazy si presenta al via con due squadre maschili e la prima squadra femminile che partecipa al campionato FIPAV di Terza Divisione. Per le prime squadre i risultati sono metà classifica nei rispettivi campionati mentre per la seconda squadra maschile arriva la retrocessione in Terza Divisione.

Dopo quattro anni di frequentazione dei campionati regionali la prima squadra maschile del Crazy riparte dalla Prima Divisione.
Parte il primo progetto Volley School con due formazioni di Under 14 iscritte alla Coppa Milano organizzata dalla FIPAV.
La Prima Divisione maschile sfiora l’accesso alla serie D, la Terza Divisione maschile vince il campionato e torna in Seconda, mentre la femminile chiude a metà classifica.

Nella stagione 2011/12 la Prima Divisione conquista la promozione in serie D (con rinuncia a fine stagione), mentre le due altre squadre chiudono a metà classifica nelle rispettive competizioni.
In sostituzione del progetto Volley School viene inaugurata la squadra Mista per gli atleti non più giovanissimi ma che vogliono continuare a giocare assieme.
Le due stagioni seguenti vedono invariate le sorti delle tre squadre.

Il campionato 2014/15 vede la Prima Divisione maschile centrare la promozione in serie D, la Seconda Divisione maschile centra una salvezza importante, fanalino di coda la femminile che dopo diverse difficoltà chiude nella bassa classifica.

Nella stagione appena conclusa la prima squadra maschile è tornata a calcare i palcoscenici del campionato regionale di Serie D, concludendo al settimo posto in classifica a 12 punti dalla zona promozione.
La Seconda Divisione maschile fortemente rinnovata ha concluso la stagione centrando ancora una volta la salvezza.
La Terza Divisione femminile, cambiata la guida tecnica rispetto alla stagione precedente, ha concluso il campionato nelle zone alte della classifica, mettendo le basi per un possibile balzo nella categoria superiore.
La formazione Amatoriale Mista ha proseguito i suoi tornei della Volley Cup nel pieno spirito di ciò che questa squadra rappresenta.

 

Il secondo decennale

 

La stagione 2016/17 è un vero e proprio Anno Zero per i rozzanesi.
La Prima Divisione dopo aver rivoluzionato quasi completamente la rosa a disposizione ottiene la salvezza in campionato.
La Seconda Divisione conduce un campionato di metà classifica dopo il cambio di guida tecnica.
Si chiude un epoca con la Terza Divisione che vive di problemi in rosa per tutto l’anno concludendo la sua storia chiudendo negli ultimi posti, la società infatti, a malincuore, decide di dedicare gli sforzi a supportare esclusivamente il settore maschile, segnando di fatto la fine del settore femminile.
La novità più gradita è la fondazione grazie all’impegno del presidente Massimo Marca e coach Andrea Arienti, che diventa responsabile del settore giovanile, di una formazione Under 13, con un interessante progetto che seguirà nei prossimi anni per creare un settore completo con tutte le squadre Under.
I ragazzi dell’Under 13 partecipano al campionato 3×3 Under 13 della FIPAV.
La squadra Amatoriale Mista procede nel suo corso partecipando alla Volley Cup.

La stagione 2017/18 vede la crescita numerica del settore giovanile con la partecipazione ai campionati Under 14 e 3×3 Under 13 FIPAV, nel quale il Crazy ottiene uno storico accesso alla seconda fase provinciale.
In primavera la squadra Under 14 partecipa alla Coppa Under 16 Milano in previsione della futura stagione.
La Prima Divisione conquista la salvezza in campionato, la Seconda Divisione chiude a metà classifica.
La squadra Amatoriale Mista dopo aver partecipato al campionato CSI chiude la sua esperienza al termine della stagione, ora il Crazy Volley resta in piedi come società esclusivamente maschile.

Nella passata stagione, abbiamo per la prima volta una divisione dei giocatori nel settore giovanile, con l’Under 16 assegnata a coach Garripoli, Arienti diventa responsabile del settore giovanile, programmando le linee tecniche e occuppandosi in prima persona dell’Under 13.
I più piccoli si qualificano dopo uno strepitoso concentramento al PalaCrazy alla seconda fase del 3×3 FIPAV, i più grandi, dopo le dimissioni di coach Garripoli a marzo, vengono condotti da coach Arienti alle finali nazionali di Volley Cup, dove arriva un bellissimo terzo posto.
La Prima Divisione chiude al sesto posto il campionato, la Seconda Divisione al terzo posto dopo un finale abbastanza sfortunato, ma con grandi obiettivi per la stagione a venire.